Che cosa mangi in Cina?

Ho mangiato cinese per la prima volta alla giovane età di 8 anni, mio zio ne era già un grande appassionato all’epoca e decise di portare me ed i miei genitori ad uno dei primi ristoranti cinesi aperti in provincia di Pisa. All’epoca mi innamorai del gelato fritto, forse fu proprio quella curiosa esperienza culinaria... Continue Reading →

Godersi la vecchiaia in Cina.

A dicembre ho avuto un simpatico episodio ed in questi giorni camminando attorno al lago Xihu mi è tornato alla mente. Il lago più famoso di Hangzhou al mattino, ma anche durante tutta la giornata ospita moltissime persone sopra i settant’anni intente a godersi la loro vecchiaia. A dicembre stavo andando di fretta verso casa... Continue Reading →

La vita di noi Expats in Cina

“Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris. Nescio, sed fieri sentio et excrucior.” Carme 85, Catullo “Odio ed amo. Perché lo faccia, mi chiedi forse. Non lo so, ma sento che succede e mi tormento.” Citare Catullo per descrivere la mia vita in Cina? Forse è un poco esagerato, ma la bellezza di questi... Continue Reading →

La primavera ad Hangzhou

La primavera è ormai arrivata da qualche settimana qua ad Hangzhou: i ciliegi hanno fatto già sbocciare i primi fiori ed il lago Occidentale si è risvegliato dal grigiore invernale esplodendo in una magia di colori che non avevo mai visto prima in Italia. Parchi, giardini, pagode e musei sono davvero molto curati in Cina,... Continue Reading →

Arrivederci Italia

Mi piacciono le Polaroid. Nell'era del digitale scattiamo mille foto uguali dimenticate in qualche cartella immagini del computer, con la polaroid invece si scattano foto con molta più attenzione, dentro vi rimane l'anima di quel momento. La qualità dell'immagine non è delle migliori: appena scattata sembra già ingiallita dal tempo, ma è così bello tenere... Continue Reading →

Qualcosa in più da sapere sulla Russia

Prima di iniziare un viaggio in Russia è tradizione sedersi in casa e stare in silenzio per qualche secondo prima della partenza. Ci sono davvero molte piccole cose che mi affascinano e mi stupiscono della cultura russa: come ho già scritto nei post precedenti in Russia ho avuto più shock culturali che in Cina, per... Continue Reading →

Sulle sponde del fiume Volga

Ieri sera avvolta dal mio bel pigiama caldo ho guardato il film catastrofico "The day after tomorrow" in russo, fortunatamente non ci sono molte battute o grossi significati da capire se non che il mondo sta affrontando una seconda era glaciale. Non so se a causa del doppiaggio del film in russo o per la... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑